Avvisi Gite

Avviso Maggio 2019

Pubblicato il
MERCOLEDì 1 MAGGIO: CORNABUSA

 Come da tradizione consolidata si propone il consueto pellegrinaggio al santuario della Madonna della Cornabusa. Partenza dal parcheggio del cimitero alle ore 8.00, per sentiero e brevi tratti di strada arriveremo al Santuario dove è prevista la messa alle ore 11.00. A seguire il tradizionale pic-nic nei prati; rientro nel pomeriggio. Difficoltà: T1. 

 

DOMENICA 5 MAGGIO: SORGENTI ENNA, COSTA DEL PALIO

 Ritrovo alle ore 7.30 al parcheggio del cimitero di Almenno S. Salvatore in direzione Val Taleggio, salendo da Brembilla poco prima del paese di Vedeseta troviamo il Ponte Lavina (m. 680) dove parcheggeremo (pochi posti in prossimità del ponte ma ampio spiazzo 200 mt. prima). Da qui parte una comoda sterrata che, con leggerissima salita, porta alle caratteristiche sorgenti del torrente Enna (m. 890 – 1h 15 min dalla partenza). Fin qui siamo sempre affiancati dallo scorrere del torrente, dalle sorgenti la salita si fa più decisa, si attraversa un ponte sospeso e in circa 1h 30 minuti di cammino si raggiunge Morterone (m. 1150), il comune più piccolo d’Italia. Siamo ai piedi del Resegone, l’ambiente è suggestivo; dopo una pausa ristoratrice ci apprestiamo a percorrere l’ultimo tratto di salita che, senza grandi pendenze, ci porta in circa 1h all’agriturismo Costa del Palio (m.1400) dove è previsto il pranzo al sacco (per chi volesse l’agriturismo è aperto).

Dopo esserci riposati a dovere il nostro percorso continua salendo alla croce di Valmana (m.1544) per poi iniziare la discesa prima per sentiero e poi su strada sterrata che ci porta ad attraversare i caratteristici roccoli di Roncalli e Piazzoli per arrivare al punto di partenza dopo circa 2 h dall’agriturismo.

Dislivello: m. 850 circa – Tempo di percorrenza totale: 5h 30min – Difficoltà: T2

Per informazioni: Mirella e Giusi (3406621046)

 

DOMENICA 12 MAGGIO: FERRATE CORNO DI CANZO ORIENTALE

Partenza alle ore 7 dal parcheggio del cimitero di Almenno San Salvatore in direzione Valmadrera. Si prende il sentiero che in circa 30 minuti porta a San Tomaso e da lì si devia salendo ancora ripidamente per circa 20 minuti per arrivare alla prima ferrata, l’impegnativa ferrata del corno del Rat. La ferrata non è lunga ma sicuramente presenta tratti, soprattutto il primo (aggirabile per sentierino sulla destra) fisicamente impegnativi. La roccia è sempre buona e gli appigli sicuri, si è aiutati nei punti più difficili con le staffe.

Dopo circa 1 h 30 min di impegno ma sicuro divertimento arriviamo al termine della prima ferrata, la più impegnativa che porta alla cima del Corno del Rat (m.905).

Qui si può giungere anche per comodo sentiero proveniente da San Tomaso; si continua ora per il secondo tratto di ferrata, molto più semplice che alterna tratti di sentiero a parti attrezzate molto divertenti e su ottima roccia. In circa 1 h dalla vetta del Corno del Rat raggiugiamo la cima del Corno di Canzo Orientale (m. 1239).

Da qui in circa 15 minuti siamo al rif SEV Pianezza dove ci fermeremo per il pranzo, ottimo punto panoramico sul lago di Lecco e le Grigne. Per sentiero poi si torna a San Tomaso e alla macchina. Iscrizione telefonica obbligatoria avvisando i capigita.

Difficoltà: K5 per la prima ferrata – K2 la seconda. Dislivello: 1000 metri circa.

Per ulteriori informazioni: Marco Locatelli (3284331377) – Rota Ivonne (3395458036)

 

DOMENICA 26 MAGGIO: VAL D’ANCOGNO, SODADURA

L’uscita era prevista per domenica 19 maggio ma per ragioni organizzative viene spostata a domenica 26.

Partenza alle ore 7 dal parcheggio del cimitero di Almenno San Salvatore in direzione Valtorta dove parcheggeremo prima di arrivare in paese a circa 746 m; la Val d’Ancogno è una stupenda e selvaggia valle, caratteristica per le belle “marmitte dei giganti” e dalla fioritura di una particolare specie di primule presenti solo in questa zona. Il sentiero sale nel bosco per poi uscirne in prossimità delle baite Concoli, si prende ora il 101 che porta sulla vetta del Monte Sodadura (m. 2050), 3h dalla partenza. Si scende ora dall’altro versante verso il rif Nicola e Gazzaniga nei pressi dei quali è previsto il pranzo al sacco.

Il ritorno di questo bellissimo giro ad anello sarà effettuato da una valle parallela, altrettanto selvaggia e caratteristica, la valle Secca che ci porta nella zona Forno Nuovo di Valtorta e in breve all’auto.

Difficoltà: T3 – Dislivello: 1300 metri.

Per ulteriori informazioni: Gotti Carlo (3357447528)

 

Sabato 18 maggio: Attività con le scuole – sentiero del romanico

Terza uscita organizzata per i ragazzi delle scuole, nello specifico con le classi 4° elementari, Si effettuerà il percorso del sentiero del romanico con visita ad alcune delle Chiese. Ritrovo ore 8.15 alle scuole elementari, rientro per le 12. Si è pregati di dare la propria adesione a Locatelli Marco 3284331377.

 

Venerdì 31 maggio: Attività con le scuole – sentiero del partigiano, Monte Ubione

Ultima uscita organizzata per i ragazzi delle scuole, nello specifico con le classi 3° medie. L’uscita è di un certo impegno e occuperà la giornata, partenza dalle scuole medie alle ore 8, percorso: Clanezzo – ciclabile verso Strozza – Cascina Como e monumento del partigiano – Monte Ubione (sosta pranzo) e rientro nel pomeriggio. Si è pregati di dare la propria adesione a Locatelli Marco 3284331377.

 

 

Per le festività di Pasqua e del 1 maggio la sede rimarrà chiusa nei giorni lunedì 22 e 29 aprile.

 

Avvisi Gite

Avviso Aprile 2019 e gite estive

Pubblicato il
DOMENICA 7 APRILE: ANTICA STRADA VALERIANA.

Lago D’Iseo da Pisogne a Marone

Partenza da Almenno San Salvatore alle ore 7.30 in direzione Pisogne (BS).

Lasciate le auto nel posteggio antistante la stazione ferroviaria di Pisogne ci si incammina sul lungolago fino alla piazzetta centrale del paese dove è possibile fare colazione.

Si prende ora un caratteristico viottolo di Pisogne che ci conduce alla frazione Govine. Ora la strada si fa più ripida e, superate le ultime case, ci si addentra in un bellissimo bosco di castagni da dove si vedono alcuni scorci del lago con il porticciolo di Pisogne e sulla sponda opposta Costa Volpino e le colline che sovrastano il lago sulla sponda bergamasca.

Proseguendo su ripide stradine sterrate si giunge dapprima alla contrada Sedergno dove sorge la bella chiesa di San Bartolomeo (1 ora dalla partenza) e, dopo breve sosta, si prosegue sempre su stradine sterrate e ripidi sentieri fino alla croce di Zone (mt 902 di altitudine). 2 ore dalla partenza.

Si scende ora su una stradina in selciato verso il paese di Zone che si raggiunge in circa 30 minuti. Nel percorso si incontra una chiesetta del 1.600 e una parete rocciosa dove sono visibili le impronte di dinosauri.

Giunti all’entrata del paese ci si ferma in un parco con alcune panchine e giochi per bambini per il pranzo al sacco.

Ripreso il cammino si attraversa il paese di Zone (pausa caffè presso bar “il centrale”) proseguendo poi su un sentiero tra i prati che ci permette di superare una valletta e arrivare alla strada che porta a Marone.

Percorrendo la strada si giunge prima alla chiesetta di San Cassiano e successivamente in frazione Cislano alla chiesa di San Giorgio dove sono visibili antichi affreschi.

Proseguendo il cammino si arriva ad un punto panoramico dove possono essere ammirate le famose piramidi di Zone. Siamo ormai vicino a Marone che raggiungiamo in circa 1 ora di comoda mulattiera con vista sul lago sottostante passando dalla frazione Colpiano.

A Marone con il treno della Valle Camonica in circa 10 minuti raggiungiamo Pisogne dove sarà possibile ammirare la chiesa del 1400 con affreschi del Romanino e fare una sosta lungo il lago prima del ritorno ad Almenno. 

Tempo di percorrenza: ore 5 senza le soste;

 Dislivello totale mt 950 circa;

Attrezzature: scarponcini da trekking e bastoncini

Punti di appoggio: Zone (circa a metà percorso)

Escursione per tutti valutando il dislivello totale che viene percorso nella prima parte del tragitto: T2

Per informazioni: Locatelli Claudio (334 5236190) – Rota Lorenzo (3347704766)

 

 

DOMENICA 7 APRILE: FALESIA

 

Per motivi organizzativi, la data di questa gita è modificata rispetto a quanto previsto a calendario.

Ritrovo ore 7.30 dal parcheggio del cimitero di Almenno San Salvatore in direzione Chiavenna.

La nostra meta saranno le falesie nei dintorni di Uschione, grazioso borgo proprio sopra Chiavenna, praticamente raggiungibile in auto.

Lì potremo arrampicare su gradi semplici (max 5c), con avvicinamenti molto brevi e su splendido granito della Valchiavenna.

 E’ possibile portare anche famiglie che possono fare pic-nic ad Uschione, od eventualmente pranzare in una delle due Osterie presenti nel borgo.

Materiale necessario: casco, imbrago, scarpette da arrampicata, corda.

Chi ne fosse sprovvisto può contattare uno dei capogita ai numeri sotto riportati.

Non è previsto pregita, ma è necessario iscriversi telefonando ai capogita entro venerdì 5 aprile in modo da organizzare il materiale necessario, ed avere la lista dei partecipanti da avvisare in caso di cambio mèta.

Per info: Luca 338/7993852  Giorgio 335/6626590

 

 

LUNEDì 22 APRILE: PASQUETTA A S. PELLEGRINO TERME (AL PIA’)

Partenza dal parcheggio del cimitero di Almenno San Salvatore alle ore 10.00 con direzione S. Pellegrino Terme. Giunti in prossimità di S. Pellegrino Terme, alla rotatoria che precede la galleria, prendere l’uscita di sinistra che porta verso il paese e al primo ponte svoltare a destra, seguendo per località Pregalleno; parcheggiare l’auto oltre il ponte, sulla sinistra.

Ha inizio qui la breve passeggiata che inizialmente su carreggiata e poi seguendo il sentiero CAI n. 594, ci porterà in circa 30 minuti di cammino alla nostra meta: un prato immerso nel verde in località Al Pià, dove confidando in una bella giornata di sole, potremo consumare in allegra compagnia il tradizionale pic-nic di Pasquetta. Per chi desiderasse camminare un po’ di più, da località Al Pià proseguendo su sentiero CAI n.594 è possibile raggiungere località Spino al Brembo (40 minuti) o Pizzo Spino (2 ore). Libero il rientro. Difficoltà: T1

Per Informazioni: Margherita Zanini (035/640605) – Silvia Garavaglia (035/640490)

 

N.B. LUNEDì 8 APRILE PRESSO LA SEDE GAMASS ALLE ORE 21 RIUNIONE ORGANIZZATIVA PER LA GITA ALL’ISOLA D’ELBA PER DETTAGLI ORGANIZZATIVI E SALDO QUOTA DI PARTECIPAZIONE.

 

Sabato 13 aprile: Attività con le scuole – mattinata sul fiume

Seconda uscita organizzata per i ragazzi delle scuole, nello specifico con le classi 3° elementari, saremo impegnati in una passeggiata sul fiume Brembo per conoscere flora, fauna e attività produttive del territorio. L’iniziativa è pensata in collaborazione con gli amici di Roch che coinvolgeranno come lo scorso anno pescatori, apicoltori e altre realtà interessanti da mostrare ai ragazzi. Ritrovo ore 8.15 alle scuole elementari, rientro per le 12.30. Si è pregati di dare le propria adesione a Locatelli Marco 3284331377.

 

————— GITE ESTIVE ALPINISTICHE 2019  —————–

IMPORTANTE: poiché le gite sotto descritte comportano uscite in ambiente di medio/alta montagna, per la buona riuscita delle stesse riteniamo necessario richiamare il rispetto delle seguenti regole: 

  1. Abbigliamento e attrezzatura adeguata d’alta montagna ove richiesto dal capogita
  2. Versamento di caparra al momento dell’iscrizione da effettuarsi in sede fino ad esaurimento posti. 
  3. Assicurazione obbligatoria
  4. Iscrizione obbligatoria al gruppo GAMASS

 

Comunichiamo che rispetto al programma originale è cambiata la data della gita al Gran Sasso, a seguire programma dettagliato:

 

SABATO 13 – DOMENICA 14 LUGLIO: GRAN SASSO

 

Sabato 13 luglio: ritrovo al parcheggio del cimitero di Almenno S. Salvatore con direzione Campo Imperatore (2100 m), Aquila, con Albergo e osservatorio e dove lasceremo l’auto. Tramite semplice sentiero si sale al rifugio Duca degli Abruzzi, 40 minuti, dove è prevista cena e pernottamento. Volendo si può allungare la camminata salendo al vicino Monte Portella per godere dei bellissimi panorami sui diversi versanti di questo massiccio.

Domenica 14 luglio: si attraversa a mezzacosta il versante E del Portella e risale con ripidi tornantini fino alla Sella di Monte Aquila (q. 2335 m – 0,30 h dal rifugio). Da qui si prosegue sul sentiero n° 2, lasciando sulla destra le indicazioni per la Direttissima ed affrontando la ripida e sassosa salita per la Sella del Brecciaio (q. 2506 m – 0,45 h dalla Sella di M. Aquila).

Dalla Sella del Brecciaio si prosegue verso la Conca degli Invalidi (q. 2615 m), quindi si seguono le indicazioni per la Via delle Creste (targa metallica), che si imbocca con una deviazione a destra (SW – sentiero n° 3A) e risalendo un breve tratto di roccette a tratti frantumate. Seguendo i bollini rossi e gialli che identificano l´esile traccia su roccia, si guadagna in breve la cresta; proseguendo con ripetuti attraversamenti da un lato all´altro del filo di cresta, alternando passaggi su roccia (I) con discreta esposizione a tratti su breccia e rocce rotte, si giunge ai piedi della cima. Poco prima di confluire sull´ultimo tratto della via normale, con il quale si guadagna la vetta (m. 2912). Per la discesa si seguirà la via normale.

Dislivello: circa 1000 metri – Difficoltà: F – Materiale: ramponi, caschetto; valuteremo in loco in base alle condizioni cosa è necessario portare. Tempo necessario per intero percorso: circa 6,5 h con molta calma per godere fino in fondo del maestoso panorama che ci circonda.

Bellissima escursione alla scoperta dei paesaggi e ambiente del Re dell’Appennino.

Posti disponibili: 12, le iscrizioni si ricevono in sede con versamento di caparra di 20 Euro da lunedì 1 aprile fino a esaurimento posti. Riunione pre – gita per note organizzative lunedì 8 luglio alle ore 21 in sede.

Per ulteriori informazioni: Marco Locatelli (3284331377) – Ivonne Rota (3395458036)

 

SABATO 31 AGOSTO – DOMENICA 1 SETTEMBRE: MONTE DISGRAZIA

 

Sabato 31: Partenza da Almenno San Salvatore con direzione Piana di Preda Rossa (m. 1955). Dalla Piana di Preda Rossa seguire le indicazioni per il rifugio Ponti lungo il sentiero che dapprima costeggia la bellissima piana sul lato destro (orografico) e successivamente risale i pendii sovrastanti, prima nel bosco e poi tra prati e roccette. Superato il primo tratto, il sentiero prende velocemente quota giungendo infine al rifugio Ponti  (m. 2559 – 2h dalla partenza).

Domenica 1: Dal rifugio si sale prima lungo i pendii che fiancheggiano la morena del ghiacciaio di Preda Rossa e poi in cima alla morena per stretto sentiero, un po´ esposto. Dopo circa un´ora dal rifugio si tocca per la prima volta il ghiacciaio dove si indossano i ramponi e ci si lega. Il ghiacciaio va affrontato sul suo lato sinistro costeggiando una bella bastionata granitica. La salita inizialmente in dolce pendio acquista maggiore pendenza per poi terminare alla suggestiva sella di Pioda (3387m). Da qui piegare verso destra, aggirando il primo risalto roccioso e raggiungendo così la cresta tramite un canalino (percorribile solo se innevato, in caso contrario è consigliabile attaccare direttamente il risalto roccioso). Seguire ora il filo di cresta, a tratti affilata ed aerea, che alterna tratti di roccia con altri di neve fino al grande testone roccioso del “cavallo di bronzo” che precede di poco la vetta. Si può optare di scalarlo direttamente (III°) oppure di aggirarlo sul versante S. Superata questa ultima difficoltà per facili roccette e neve si tocca la vetta. (m. 3678).

Il monte Disgrazia è una montagna delle alpi Retiche occidentali alta 3678m. Situata nelle provincia di Sondrio, è una delle vette principali della Valtellina centrale. Costituisce lo spartiacque tra la Valmalenco e la Val Masino, ed è adiacente ad altri importanti massicci, primo tra tutti quello del Bernina. Il Disgrazia appare decisamente imponente grazie alla sua notevole altitudine e alla copertura glaciale rispetto alle cime circostanti.

Materiale obbligatorio: imbrago, corda, ramponi, picozza, casco e abbigliamento d’alta montagna.

Le iscrizioni si ricevono in sede con versamento di caparra di 20 Euro da lunedì 1 aprile fino a esaurimento posti.

Difficoltà: PD. Riunione pre – gita lunedì 26 agosto alle ore 21 in sede.

Per informazioni: Galizzi Luigi (3395752332) – Roncalli Antonietta (3473284725)

 

Avvisi Gite

Avviso Marzo 2019

Pubblicato il

DOMENICA 3 MARZO: PIZZO MERIGGIO

Partenza in auto alle ore 6 dal cimitero di Almenno in direzione di Campelli, frazione di Albosaggia (Sondrio). Lasciata l’auto nello spiazzo dove finisce la strada nei pressi delle baite (m. 1316) o fino a dove la neve consente di proseguire; si calzano le ciaspole e si sale costeggiando per il primo tratto le vecchie piste da sci abbandonate. Superate le ultime baite e seguito per un certo tratto il secondo tronco dello skilift, si gira leggermente a sinistra seguendo il percorso di una stretta strada sterrata nel bosco, che in seguito gira ancora più a sinistra raggiungendo un crinale al di là del quale si possono ammirare le sottostanti valle d’Ambria e poco più in là la val Venina con il suo grande lago artificiale. Si procede fino all’anticima della punta della Piada, da cui quasi in piano e poi in discesa per un breve tratto ci si porta ad un avvallamento e alla baita Meriggio (m 2107). Dopo avere percorso un breve pianoro e un dosso inizia la cresta che porta in breve alla cima del Meriggio (m 2358). La cima del Meriggio domina Sondrio con la sua croce e vi si gode un panorama splendido sia sulla bassa che sulla media valle da Sondrio a Tirano, avendo oltre tutto di fronte la val Malenco con il gruppo del Disgrazia e quello del Bernina. L’itinerario non presenta difficoltà tecnica e pericoli neanche in caso di abbondanza di neve; adatto anche per sci d’alpinismo.

Iscrizione telefonica obbligatoria presso i referenti; in caso di meteo incerto si sceglierà un itinerario alternativo.

Difficoltà: WT3 – Dislivello: 1100 m.

Materiale: ciaspole (per sicurezza portare i ramponi).

Per informazioni: Locatelli Marco (3284331377) – Zappetti Alberto (3280442061)

DOMENICA 17 MARZO: GRIGNETTA – CANALE PAGANI

Classico canale sulla Grigne che in abito invernale offrono sempre scorci bellissimi. Ritrovo al parcheggio del cimitero di Almenno S. S. (l’orario sarà definito nell’incontro pre-gita di lunedì 11 marzo in sede) con direzione piani d’Erna (m. 1278). Da Pian dei Resinelli si segue il sentiero della Direttissima (EE) fino ad arrivare alla scaletta di ferro del Caminetto Pagani: il canale inizia proprio qui; dopo un primo breve tratto non particolarmente ripido si supera sulla destra un masso incastrato (ghiaccio o roccia). Poco oltre si supera ancora sulla destra un altro salto roccioso. Segue poi un tratto più ampio con pendenza a 40° e che nel punto in cui si restringe arriva fino a 50°. Infine si procede per un pendio nevoso fino a sbucare sulle cresta Cermenati nei pressi dell’uscita del sentiero Cecilia. Da qui per la normale in poco più di 20 minuti si è in vetta alla Grignetta (m. 2184). La discesa sarà effettuata per la normale.

Dislivello: 900 m – Difficoltà: F.

Materiale necessario: ramponi, picozza, imbrago, casco, 1 corda ogni 3 partecipanti. Partecipazione al pregita di lunedì 11 marzo obbligatorio, nel caso telefonare ai referenti.

Per informazioni: Galizzi Luigi (3395752332) – Roncalli Antonietta (3473284725)

DOMENICA 24 MARZO: SASSO PREGUDA – SAN TOMASO

Partenza dal cimitero di Almenno san salvatore alle ore 7.30 in direzione di Valmadrera. Parcheggiata l’auto nei pressi del cimitero ci si incammina per facile sentiero  in direzione  sasso Preguda. Il Sasso Preguda è un caratteristica roccia piramidale alta 7 metri proveniente dalla Val Masino e posizionata in un punto molto panoramico a ridosso del quale è stata eretta la piccola e caratteristica chiesetta di San Isidoro. (1h dalla partenza). Da qui si prosegue poi per San Tomaso (2h dal Sasso Preguda), bellissimo spiazzo con chiesetta, ampia area pic nic con prato e tavoli dove ci fermeremo per il pranzo e da dove si gode di una bella vista sui laghi della Brianza.

Il ritorno si effettua su mulattiera che in circa 45 minuti ci riporta alle macchine.

Dislivello: circa 600 metri – Difficoltà: T1.

Escursione per famiglie con bambini, a bassa quota adatta alla stagione e molto panoramica sulla zona dei laghi.

Per informazioni: Erba Giuliano (3386108871) – Salvi Luigi (3294278248)

Sabato 16 marzo: Attività con le scuole – Gita sul fiume Brembo

Prima uscita organizzata per i ragazzi delle scuole, nello specifico con le classi 1° medie saremo impegnati in un percorso sul fiume Brembo e sui sentieri di Almenno. Ritrovo ore 8 alle scuole medie, rientro per le 12. In caso di maltempo l’iniziativa sarà spostata al sabato 23 marzo.

Si è pregati di dare le propria adesione a Locatelli Marco 3284331377.

N.B. Si avvisa che da lunedì 4 marzo sono disponibili in sede le magliette dei 30 anni del gruppo.

Avvisi Gite

Avviso Febbraio 2019

Pubblicato il

DOMENICA 3 FEBBRAIO: CIASPOLATA MONTE GARDENA AI CAMPELLI

Ritrovo e partenza in auto alle ore 7.00 dal parcheggio del cimitero di Almenno San Salvatore in direzione Schilpario, località Miniere. Con salita dolce nel bosco si giunge fino al rifugio Bagozza (1 h dalla partenza), dove faremo una prima sosta e da dove il panorama si apre sulla splendida Conca dei Campelli. Si prosegue verso il passo e dopo poco il rifugio, prima del ponticello che attraversa il torrente, si devia decisamente a sinistra risalendo con ampi tornanti la dorsale del Monte Gardena fino alla sella posta a quota 1920m. Da qui senza difficoltà si raggiunge la cima (m. 2117), 2h 30min dalla partenza, posta in ottimo punto panoramico sul Cimon della Bagozza e tutti i monti della Val di Scalve, piccole Dolomiti Lombarde. La discesa sarà effettuata per il versante ovest andando a raggiungere la strada innevata che sale al passo del Vivione, seguendola si torna al rifugio e poi per il percorso dell’andata alla macchina.

Dislivello: 800 metri. Difficoltà:WT2. L’escursione non presenta pericoli, materiale necessario ciaspole. Uscita molto adatta anche a chi vuole affrontarla con gli sci di alpinismo.

In caso di mancanza di neve o meteo incerto verrà scelto un itinerario alternativo; per conferma telefonare ai capigita.

Per ulteriori informazioni: Marco Locatelli (3284331377) – Alberto Zappetti (3280442061)

SABATO 9 FEBBRAIO: MANUTENZIONE SENTIERO

Ultimo appuntamento di questo inverno dedicato alla manutenzione dei sentieri: ci dedicheremo al sentiero che dalla Madonna del Castello va a Mulina, sistemeremo quel tratto e il nuovo sentiero che unisce le 2 falesie. Speriamo di essere numerosi come nell’ultimo appuntamento per concludere nel migliore dei modi questo proficuo inverno. Grazie a tutti per la disponibilità e attenzione all’ambiente e al paesaggio che avete dimostrato.

Per informazioni: Zanardi Dario (3334112343)

DOMENICA 17 FEBBRAIO: CIASPOLATA VALPIANELLA – CIMA PIAZZOTTI

Partenza alle ore 7 dal parcheggio del cimitero di Almenno S. Salvatore con direzione Cusio, si parcheggia l’auto alla solita curva (m. 1500) dove parte il sentiero che sale al Rif. Benigni. Si segue il sentiero fino alle prime baite (m.1760) dove si devia e tramite un tratto pianeggiante si entra in Val Pianella. Bellissima valle, parallela alla Val Salmurano che permette una salita diversa alla Cima Piazzotti, alternativa al solito tragitto per il Rif. Benigni. Il percorso non presenta difficoltà ma richiede un discreto impegno fisico, si sale sempre per sentiero regolare per tutta la valle fino all’ultimo tratto di larga costa che porta alla panoramica Cima Piazzotti (2349 m.). Bellissimo il panorama sulla Valtellina e le cime orobiche. Per il ritorno se le condizioni lo permetteranno si scenderà al rif Benigni e poi dal sentiero normale compiendo così un giro ad anello.

Materiale necessario: ramponi e ciaspole. Dislivello 900 m

Difficoltà: WT3. In caso di mancanza di neve verrà seguito lo stesso itinerario.

Per ulteriori informazioni: Gotti Carlo (3357447528)

Ricordiamo che fino a sabato 16 febbraio sono aperte le iscrizioni alla gita sulla neve di Madonna di Campiglio in programma per domenica 24 febbraio. quota skipass 43 euro – quota pullman 17 euro. Per informazioni: Simone Vanotti (3451585735) – Stefano Gotti (3472353976)

QUI DI SEGUITO POTETE TROVARE GLI AVVISI RELATIVI ALLE GITE ALL’ISOLA ELBA ED AL WEEK END SULLA NEVE. CLICCATE SUL LINK PER SCARICARE IL VOLANTINO

RICORDIAMO CHE E’ POSSIBILE RINNOVARE LA TESSERA GAMASS AL COSTO DI 10 EURO PER LE TESSERE SINGOLE E 20 EURO PER LE TESSERE FAMIGLIARI TUTTI I LUNEDì IN SEDE DI VIA ZUCCALA DALLE ORE 21 ALLE ORE 22.

VISITA IL SITO GAMASS: www.gamass.it;

Avvisi Gite

Avviso Gennaio 2019

Pubblicato il
PRONTI PER RIPARTIRE CON RINNOVATO ENTUSIASMO E PASSIONE!!!

BUON ANNO A TUTTI!!!

 

DOMENICA 13 GENNAIO: UNA DOMENICA MATTINA – RIANDAR PER SENTIERI

 Ritrovo e partenza in auto alle ore 8.00 dal parcheggio del cimitero di Almenno San Salvatore in direzione Roncola San Bernardo. All’ultimo tornante prima di raggiungere il paese lasciamo il provinciale, entriamo a sinistra verso la ex cava e parcheggiamo in prossimità dell’area pic-nic.

Da qui ha inizio la passeggiata in direzione ovest verso la località Spino di Là. Giunti in vista del Colle Pedrino lasciamo il sentiero pianeggiante e iniziamo a salire in un bosco di betulle, fino a raggiungere il Colle dell’Albenza (balcone naturale sulle alpi occidentali, la pianura e le pendici del Linzone). A seguire la discesa verso sud-est fino a raccordarci al sentiero di partenza.

Tempo complessivo di percorrenza ore 3 ½ circa. Difficoltà: familiare (T1).

Per ulteriori informazioni: Lorenzo Rota (035 641563) – Stefano Rota (035 540854)

 

SABATO 19 GENNAIO: MANUTENZIONE SENTIERO

 Il primo appuntamento dell’anno previsto per la manutenzione dei sentieri lo dedichiamo al nostro sentiero GAMASS e al tratto che scende alle Corne Bianche; il ritrovo è alle ore 8 all’inizio del sentiero GAMASS presso la Ca Verde. Vi aspettiamo numerosi e volenterosi per trascorrere una mattinata lavorando allegramente.

Per informazioni: Zanardi Dario (3334112343)

 

DOMENICA 27 GENNAIO: CASCATA DI GHIACCIO

Dedichiamo un appuntamento a questa impegnativa ma affascinante tipologia di uscita; la meta (e di conseguenza l’orario di ritrovo) verrà definite la settimana precedente secondo le condizioni del ghiaccio e comunicate nel pre-gita obbligatorio di lunedì 21 gennaio alle ore 21 presso la sede dove verrà anche dettagliato il materiale necessario. Per chi non potesse partecipare al pre-gita si richiede prenotazione telefonica al capo gita. Il numero dei partecipanti sarà subordinato al numero dei capicordata.

Difficoltà: AD

Per ulteriori informazioni: Valania Luca (3387993852)

 

DOMENICA 24 FEBBRAIO: GIORNATA SULLA NEVE

COMPRENSORIO MADONNA DI CAMPIGLIO

Proponiamo questa gita nel parco naturale del brenta sul comprensorio di Madonna di Campiglio.

Partenza in autobus alle ore 5:00 dal piazzale del mercato di Almenno San Salvatore con destinazione Madonna di Campiglio, arrivo in loco previsto per le ore 9:00 circa . Giornata libera da trascorrere sugli impianti sciistici di Madonna di Campiglio , Folgarida e Marileva.

Quota skipass 43€

Quota pullman  17€

Le iscrizioni si possono effettuare al lunedi in sede Gamass o telefonando ai capigita entro sabato 16 febbreaio con caparra di 20 € (Il prezzo autobus + skipass è garantito solo al raggiungimento minimo di 20 persone; posti disponibili max 50 persone)

Per informazioni: Simone Vanotti (3451585735) – Stefano Gotti (3472353976)

 

DA QUESTO MESE CI TROVATE NELLA NUOVA SEDE DELLE ASSOCIAZIONI DI VIA ZUCCALA (EX PRETURA) IL LUNEDì DALLE 21 ALLE 22.

 

PER CHI AVESSE PIACERE E’ POSSIBILE PRENOTARE LA MAGLIETTA GAMASS COMMEMORATIVA DEI 30 ANNI DEL NOSTRO SODALIZIO OGNI LUNEDì IN SEDE VERSANDO LA QUOTA DI 7 EURO E COMUNICANDO NUMERO E TAGLIA DESIDERATA.

LE PRENOTAZIONI SI RICEVONO ENTRO E NON OLTRE LUNEDì 28 GENNAIO.

 

RICORDIAMO CHE E’ POSSIBILE RINNOVARE LA TESSERA GAMASS AL COSTO DI 10 EURO PER LE TESSERE SINGOLE E 20 EURO PER LE TESSERE FAMIGLIARI TUTTI I LUNEDì IN SEDE DI VIA ZUCCALA DALLE ORE 21 ALLE ORE 22.

 

Chi fosse interessato ad avere il video delle uscite 2018 proiettato durante la serata di fine anno può recarsi in sede ogni lunedì di apertura con una chiavetta USB dove sarà copiato il filmato.