Avvisi Gite

Avviso Maggio 2019

MERCOLEDì 1 MAGGIO: CORNABUSA

 Come da tradizione consolidata si propone il consueto pellegrinaggio al santuario della Madonna della Cornabusa. Partenza dal parcheggio del cimitero alle ore 8.00, per sentiero e brevi tratti di strada arriveremo al Santuario dove è prevista la messa alle ore 11.00. A seguire il tradizionale pic-nic nei prati; rientro nel pomeriggio. Difficoltà: T1. 

 

DOMENICA 5 MAGGIO: SORGENTI ENNA, COSTA DEL PALIO

 Ritrovo alle ore 7.30 al parcheggio del cimitero di Almenno S. Salvatore in direzione Val Taleggio, salendo da Brembilla poco prima del paese di Vedeseta troviamo il Ponte Lavina (m. 680) dove parcheggeremo (pochi posti in prossimità del ponte ma ampio spiazzo 200 mt. prima). Da qui parte una comoda sterrata che, con leggerissima salita, porta alle caratteristiche sorgenti del torrente Enna (m. 890 – 1h 15 min dalla partenza). Fin qui siamo sempre affiancati dallo scorrere del torrente, dalle sorgenti la salita si fa più decisa, si attraversa un ponte sospeso e in circa 1h 30 minuti di cammino si raggiunge Morterone (m. 1150), il comune più piccolo d’Italia. Siamo ai piedi del Resegone, l’ambiente è suggestivo; dopo una pausa ristoratrice ci apprestiamo a percorrere l’ultimo tratto di salita che, senza grandi pendenze, ci porta in circa 1h all’agriturismo Costa del Palio (m.1400) dove è previsto il pranzo al sacco (per chi volesse l’agriturismo è aperto).

Dopo esserci riposati a dovere il nostro percorso continua salendo alla croce di Valmana (m.1544) per poi iniziare la discesa prima per sentiero e poi su strada sterrata che ci porta ad attraversare i caratteristici roccoli di Roncalli e Piazzoli per arrivare al punto di partenza dopo circa 2 h dall’agriturismo.

Dislivello: m. 850 circa – Tempo di percorrenza totale: 5h 30min – Difficoltà: T2

Per informazioni: Mirella e Giusi (3406621046)

 

DOMENICA 12 MAGGIO: FERRATE CORNO DI CANZO ORIENTALE

Partenza alle ore 7 dal parcheggio del cimitero di Almenno San Salvatore in direzione Valmadrera. Si prende il sentiero che in circa 30 minuti porta a San Tomaso e da lì si devia salendo ancora ripidamente per circa 20 minuti per arrivare alla prima ferrata, l’impegnativa ferrata del corno del Rat. La ferrata non è lunga ma sicuramente presenta tratti, soprattutto il primo (aggirabile per sentierino sulla destra) fisicamente impegnativi. La roccia è sempre buona e gli appigli sicuri, si è aiutati nei punti più difficili con le staffe.

Dopo circa 1 h 30 min di impegno ma sicuro divertimento arriviamo al termine della prima ferrata, la più impegnativa che porta alla cima del Corno del Rat (m.905).

Qui si può giungere anche per comodo sentiero proveniente da San Tomaso; si continua ora per il secondo tratto di ferrata, molto più semplice che alterna tratti di sentiero a parti attrezzate molto divertenti e su ottima roccia. In circa 1 h dalla vetta del Corno del Rat raggiugiamo la cima del Corno di Canzo Orientale (m. 1239).

Da qui in circa 15 minuti siamo al rif SEV Pianezza dove ci fermeremo per il pranzo, ottimo punto panoramico sul lago di Lecco e le Grigne. Per sentiero poi si torna a San Tomaso e alla macchina. Iscrizione telefonica obbligatoria avvisando i capigita.

Difficoltà: K5 per la prima ferrata – K2 la seconda. Dislivello: 1000 metri circa.

Per ulteriori informazioni: Marco Locatelli (3284331377) – Rota Ivonne (3395458036)

 

DOMENICA 26 MAGGIO: VAL D’ANCOGNO, SODADURA

L’uscita era prevista per domenica 19 maggio ma per ragioni organizzative viene spostata a domenica 26.

Partenza alle ore 7 dal parcheggio del cimitero di Almenno San Salvatore in direzione Valtorta dove parcheggeremo prima di arrivare in paese a circa 746 m; la Val d’Ancogno è una stupenda e selvaggia valle, caratteristica per le belle “marmitte dei giganti” e dalla fioritura di una particolare specie di primule presenti solo in questa zona. Il sentiero sale nel bosco per poi uscirne in prossimità delle baite Concoli, si prende ora il 101 che porta sulla vetta del Monte Sodadura (m. 2050), 3h dalla partenza. Si scende ora dall’altro versante verso il rif Nicola e Gazzaniga nei pressi dei quali è previsto il pranzo al sacco.

Il ritorno di questo bellissimo giro ad anello sarà effettuato da una valle parallela, altrettanto selvaggia e caratteristica, la valle Secca che ci porta nella zona Forno Nuovo di Valtorta e in breve all’auto.

Difficoltà: T3 – Dislivello: 1300 metri.

Per ulteriori informazioni: Gotti Carlo (3357447528)

 

Sabato 18 maggio: Attività con le scuole – sentiero del romanico

Terza uscita organizzata per i ragazzi delle scuole, nello specifico con le classi 4° elementari, Si effettuerà il percorso del sentiero del romanico con visita ad alcune delle Chiese. Ritrovo ore 8.15 alle scuole elementari, rientro per le 12. Si è pregati di dare la propria adesione a Locatelli Marco 3284331377.

 

Venerdì 31 maggio: Attività con le scuole – sentiero del partigiano, Monte Ubione

Ultima uscita organizzata per i ragazzi delle scuole, nello specifico con le classi 3° medie. L’uscita è di un certo impegno e occuperà la giornata, partenza dalle scuole medie alle ore 8, percorso: Clanezzo – ciclabile verso Strozza – Cascina Como e monumento del partigiano – Monte Ubione (sosta pranzo) e rientro nel pomeriggio. Si è pregati di dare la propria adesione a Locatelli Marco 3284331377.

 

 

Per le festività di Pasqua e del 1 maggio la sede rimarrà chiusa nei giorni lunedì 22 e 29 aprile.